Circolari per i clienti

Circolare per i clienti 15 aprile 2016

Sommario

Anteprima | Adempimenti | Guide operative |

Anteprima

Credito d'imposta R&S, il focus di Assonime  

L’istanza per il computo delle perdite pregresse in caso di accertamento                                                                                                       

CNDCEC, in arrivo software per la revisione legale                                                   

I chiarimenti alla stampa specializzata approdano nella Circolare 12/E                    

Dogane, integrate le istruzioni per lo sdoganamento in mare                                    

Risparmio energetico, on - line la Guida aggiornata                                                  

Patent Box, via i dubbi: ecco la Circolare delle Entrate                                               

Gestione separata: la nuova indennità di maternità approda in G.U.                          

Interpelli, le sanzioni sotto la lente delle Entrate                                                        

Organismo di composizione della crisi da sovra-indebitamento, le regole del CNDCEC                                                                                         

Adempimenti

MUD 2016: presentazione al 2 maggio                                                                       

Entro il 2 maggio 2016 (così prorogato in quanto il 30 aprile cade di sabato) bisogna presentare il MUD (modello Unico Dichiarazione Ambientale) secondo il modello previsto dal D.P.C.M. 17 dicembre 2014 pubblicato nel Supplemento ordinario n. 97 alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014.

Guide operative

Canone RAI: modalità e termini di presentazione della dichiarazione sostitutiva 

Con le novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 (art. 1, c. da 152 a 159, L. 208/15) il canone di abbonamento alla televisione per uso privato per l’anno 2016, è stato ridotto a 100 euro. Il pagamento sarà effettuato per i titolari di utenza elettrica per uso domestico residenziale, mediante addebito nella fattura dell’utenza di energia elettrica, presumendo la detenzione dell’apparecchio televisivo nel luogo in cui una persona ha la propria residenza anagrafica.

Leggi dopo