Circolari per i clienti

Circolare per i clienti 15 aprile 2017

Sommario

Anteprima | Adempimenti | Guide operative |

Anteprima

Pagamento differito dei diritti doganali: interessi dello 0,213 per cento

Sabatini-ter, il MISE definisce la procedura per la richiesta dei contributi                 

Spesometro, confermate le semplificazioni per tour operator e commercianti al dettaglio                                      

Iper-ammortamento, bonus in tre tempi

Distributori automatici misti: non tutti i dati sono da trasmettere                            

No allo scambio di partecipazioni a realizzo controllato se le società sono straniere        

Ok ai correttivi anticrisi, online il software GERICO                                                                                    

Esenzione IRES: pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’elenco delle associazioni

Cinque per mille, iscrizioni entro l’8 maggio                                                               

Credito videosorveglianza a copertura totale                               

Adempimenti

730 precompilato: apre il 18 aprile la campagna dichiarativa                                       

A partire dal 18 aprile 2017 il contribuente e i soggetti delegati possono visualizzare la dichiarazione dei redditi e l’elenco delle informazioni disponibili. A renderlo noto è stata l’Agenzia delle Entrate che con un Comunicato stampa del 4 aprile 2017 ha altresì chiarito che il Fisco punta a potenziare al massimo l’assistenza sulla precompilata attraverso tutti i canali disponibili e con una circolare-guida datata sempre 4 aprile ha diffuso le istruzioni per le detrazioni, deduzioni e crediti d’imposta ai fini del rilascio del visto di conformità.

Guide operative

Lavoratori impatriati: modalità di esercizio dell’opzione                                     

Con il D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 147  è stato istituito un regime speciale per i lavoratori impatriati. La normativa, dispone, in particolare, che il reddito di lavoro dipendente prodotto in Italia da lavoratori che trasferiscono la residenza nel territorio dello Stato concorre alla formazione del reddito complessivo limitatamente al 50% del suo ammontare al ricorrere di alcune condizioni. Con il Provvedimento 31 marzo 2017, sono state diffuse le istruzioni per effettuare l’opzione.

Leggi dopo