Circolari per i clienti

Circolare per i clienti 30 novembre 2019

Sommario

Anteprima | Adempimenti | Guide operative |

Anteprima

Liquidazione gruppo IVA solo per i soggetti UE                                                                                    

Consolidato fiscale valido anche con dichiarazione integrativa                                                    

Vendite giudiziarie al dettaglio: obbligo generalizzato di memorizzazione elettronica dal 2020    

Bonus R&S, agevolati anche i costi per il personale “distaccato”                                                   

Fattura per servizi resi da ristoranti e alberghi pagati dalle agenzie di viaggio                        

730-4, gestione dati estesa all'INPS                                                                                                          

Ecobonus, possibile la prima cessione del credito ad un solo cessionario                                 

Deducibilità dell’acquisto di terreni                                                                                                         

Prevenzione dell'usura, nuovi prestiti a PMI e famiglie a rischio                                                    

Fatture elettroniche scartate: fattispecie e sanzioni                                                                         

Adempimenti

Imposta sostitutiva sul TFR: versamento del 1° acconto                                                               

Le rivalutazioni del TFR sono assoggettate ad imposta sostitutiva nella misura del 17 per cento. Il versamento dell’imposta complessivamente dovuta deve essere effettuato annualmente, mediante F24 telematico in due rate: l’acconto entro il 16 dicembre con codice tributo 1712 e il saldo entro il 16 febbraio dell’anno successivo (17 febbraio 2020 in quanto il 16 cade di domenica) utilizzando il codice tributo 1713.

Guide operative

Decreto fiscale: arriva la stretta sulle compensazioni dei crediti tributari                                 

Il Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020 (DL 124/2019) ha introdotto una importante stretta sulla compensazione dei crediti tributari.

In particolare, si agisce su più versanti. Da un lato, anche per le imposte dirette e IRAP, si lega la compensazione dei crediti alla presentazione della dichiarazione annuale e si obbligano tutti i contribuenti ad utilizzare i canali telematici. Dall’altro si introduce una specifica sanzione per ogni modello F24, contenente compensazioni, scartato dall’Agenzia delle entrate per evidenti profili di rischio.

 

Leggi dopo