Focus

Compensazioni oltre i 15.000 euro valide per le dichiarazioni presentate entro il 23 aprile

Sommario

Introduzione | Il visto di conformità: cenni sulla normativa | Visto di conformità e polizza | L’alternativa al visto di conformità | La novità introdotta dalla Manovra correttiva 2017 | L’intervento dell’Agenzia delle Entrate | L’uso obbligatorio dei servizi telematici |

 

Con la Manovra correttiva l'Esecutivo ha ridotto da 15.000 a 5.000 euro il limite massimo oltre il quale, per poter compensare i crediti relativi ad IVA, imposte dirette e IRAP e ritenute alla fonte, i contribuenti hanno l’obbligo di apporre il visto di conformità. L’Amministrazione finanziaria, in particolare, ha chiarito che le compensazioni fino a 15.000 euro senza visto sono valide per le dichiarazioni presentate entro il 23 aprile scorso.

Leggi dopo