Focus

Dirigenti illegittimi e onere della prova a carico dell’Amministrazione finanziaria

 

In caso di contestazione, il Fisco ha l’onere di provare che il dirigente che ha firmato l’atto impugnato sia stato nominato previo esperimento di un pubblico concorso. In caso contrario, va dichiarata l'illegittimità dell’atto, in linea con quanto statuito dalla Corte Costituzionale con la sentenza n. 37 depositata il 17 marzo 2015. Tanto è stato affermato dalla Commissione Tributaria Provinciale di Lecce, sezione seconda, con le sentenze gemelle nn. 1789 e 1790 depositate il 21 maggio 2015.

Leggi dopo