Focus

Gli effetti fiscali della rinuncia al credito per TFM, la parola all'Agenzia

28 Novembre 2017 | , Trattamento di fine mandato

Sommario

Il caso oggetto di interpello sottoposto alla Direzione Centrale Normativa | Normativa di riferimento | Il principio dell’incasso giuridico | Rinuncia da parte dell’amministratore socio | Rinuncia da parte dell’amministratore non socio | Tabella riassuntiva |

 

Il trattamento fiscale della rinuncia all’indennità di fine mandato (TFM) dipende dalla qualifica del soggetto che la pone in essere. Se a rinunciare è l’amministratore che sia anche socio, non si determina nessuna sopravvenienza attiva tassata in capo alla società, ma l’importo della rinuncia deve essere assoggettato a ritenuta a titolo d’acconto. La rinuncia da parte dell’amministratore non socio dà origine, invece, ad una sopravvenienza attiva che deve essere soggetta a tassazione se le quote di accantonamento di TFM sono state dedotte dalla società nel corso degli anni.

Leggi dopo