Focus

Il coordinamento tra la normativa fiscale ed i nuovi principi di redazione del bilancio

Sommario

Premessa | La “derivazione rafforzata” estesa ai soggetti con principi contabili nazionali | Le modifiche al Testo Unico delle imposte sui redditi e gli effetti pratici | L’entrata in vigore delle modifiche e le disposizioni transitorie per evitare fenomeni di tassazione anomala | Conclusioni |

 

L’art. 13-bis del D.L. n. 244/2016 introduce le “attese” disposizioni di coordinamento tra la normativa fiscale ed i nuovi principi di redazione del bilancio di esercizio disposti dal D.Lgs. n. 139/2015, estendendo di fatto, anche ai soggetti con principi contabili nazionali il principio di “derivazione rafforzata” già previsto per i soggetti IAS. Il nuovo art. 83 del TUIR prevede che per i soggetti, diversi dalle micro-imprese di cui all'art. 2435-ter del codice civile, che redigono il bilancio in conformità alle disposizioni del codice, valgono, anche in deroga alle disposizioni del T.U.I.R., i criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio previsti dai rispettivi princìpi contabili.

Leggi dopo