Focus

Il nuovo obbligo di corresponsione dei canoni d’affitto con strumenti tracciabili

 

La Legge di Stabilità 2014, con effetto dal 1º gennaio di quest'anno, ha previsto che i canoni di locazione delle abitazioni non possano più essere corrisposti in contanti, e debbano essere utilizzati esclusivamente mezzi di pagamento in grado di assicurare la tracciabilità dei flussi di denaro. Opportuni chiarimenti, giunti dal Ministero dell’Economia (Nota n. 10492/2014 del Dipartimento Tesoro), hanno però fortemente ridimensionato l’applicabilità della disposizione, esonerando i pagamenti inferiori ai 1.000 euro, limite già imposto dalla normativa vigente in tema di antiriciclaggio. La nuova restrizione finanziaria ha ovviamente intenti di contrasto all’evasione fiscale e di monitoraggio della tracciabilità delle transazioni finanziarie.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >