Focus

L’autofatturazione elettronica: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Sommario

L’entrata in vigore | Il reverse charge interno ed il reverse charge esterno | Casi di autofatturazione elettronica ed esterometro |

 

Dal 1° gennaio 2019 le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, devono essere documentate mediante fattura elettronica, (art. 1 c. 3 del D.Lgs. 127/15), nel rispetto delle regole tecniche di cui al Provv. AE del 30 aprile 2018 n. 89757. L’articolo affronta i temi emergenti dall’applicazione dei questa normativa ai documenti emessi dal cessionario o committente obbligato a liquidare l’IVA in sostituzione del cedente o prestatore (reverse charge).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >