Focus

Maggiore tutela del valore dell’impresa in stato di crisi

02 Luglio 2015 | , Curatore fallimentare
 

La riforma attuata dal Decreto Legge n. 83/2015 modifica la Legge Fallimentare (R.D. n. 267/1942) con il duplice intento di preservare ulteriormente il valore dell’impresa, prevedendo, tra l’altro, una partecipazione attiva dei creditori alla procedura di concordato preventivo e un'estensione degli effetti degli accordi di ristrutturazione ex art. 182-bis L.F. e di moratoria ex art. 67 L.F., con riguardo a banche e intermediari finanziari, nonché di spingere il curatore fallimentare a concludere in tempi brevi la procedura, prevedendo nuovi termini, requisiti e modalità operative.

Leggi dopo