Focus

Resto al Sud: una grande opportunità per giovani imprenditori. Aspetti generali e trattamento fiscale dei contributi erogati

Sommario

Premessa | Resto al Sud: requisiti essenziali ed aspetti pratici | La regola europea sul regime de minimis ed il trattamento fiscale dei contributi in conto capitale e in conto interessi | Conclusioni |

 

Il provvedimento legislativo denominato “Resto al Sud” si inquadra nel novero delle leggi che negli ultimi anni sono state pensate per dare linfa e possibilità a nuove iniziative nel Meridione nonché abbattere il tasso di disoccupazione giovanile tra i più elevati d’Europa. Il D. L. n. 148/2017 (che concorre, con la Legge di Bilancio 2018, alla manovra di finanza pubblica) ha posto - all’art. 11 c. 2 bis e 2 ter - le condizioni e le premesse per far decollare una serie di provvedimenti e di misure concrete tra cui quelle destinate ai giovani imprenditori nel Mezzogiorno, con particolare riguardo agli oneri che ne derivano attraverso la convenzione stipulata tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed Invitalia, relativamente ai requisiti necessari per potersi proporre come beneficiario di tali misure finanziarie.

Leggi dopo