Guide agli adempimenti

Come cambiano i contratti con il Pacchetto Lavoro

Sommario

Apprendistato | Contratto a tempo determinato | Contratto di Collaborazione a Progetto | Lavoro intermittente (job on call) | Associati in partecipazione | Altre tipologie contrattuali |

 

Il 28 giugno 2013 è entrato in vigore il Decreto Legge n. 76/2013 convertito il 23 agosto 2013 nella Legge n. 99/2013: il Governo ha voluto dare un'impronta incisiva ad alcune tipologie contrattuali, la cui disciplina era già stata modificata ampiamente dalla Riforma Fornero nel giugno del 2012. Sono state introdotte nuove regole per l’applicazione dei contratti di apprendistato, in particolare sono state disciplinate le linee direttive per il contratto di apprendistato professionalizzante o di mestiere; viene specificata la disciplina dei contratti a tempo determinato “acasuali”, stabilendone la durata; viene chiarito che i lavoratori a progetto non devono svolgere, nell’esecuzione del progetto, mansioni esecutive e ripetitive; vengono evidenziate nuove regole per il distacco dei lavoratori; viene disciplinato il contratto di lavoro intermittente, inserendo il contingentamento delle giornate di lavoro “a chiamata”. Con la Legge si è altresì voluto regolamentare la procedura di stabilizzazione dell’occupazione degli “associati in partecipazione con apporto di lavoro”. La Circolare 29 agosto 2013, n. 35, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito un chiarimento globale e ha dettato le linee guida per la corretta applicazione delle tipologie contrattuali.

Leggi dopo