Guide agli adempimenti

Estesa al 2018 la possibilità di compensare crediti e debiti verso la PA

Sommario

Inquadramento | Cosa prevede la norma in vigore | I crediti compensabili | Come si ottiene la certificazione dei crediti | La “proroga” al 2018 contenuta nel Decreto dignità | Come effettuare la compensazione |

 

L’art.12-bis, rubricato “Compensazione delle cartelle esattoriali in favore di imprese e professionisti titolari di crediti nei confronti della pubblica amministrazione”, contenuto del D.L. 12 luglio 2018, n. 87, meglio conosciuto come il Decreto Dignità, convertito con modifiche in Legge 9 agosto 2018, n. 96 (G.U. n. 186 dell’11 agosto 2018), estende anche al 2018, le norme che consentono la compensazione delle cartelle esattoriali in favore delle imprese titolari di crediti commerciali e professionali non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, maturati nei confronti della pubblica amministrazione e certificati secondo le modalità previste dalla normativa vigente, con riferimento ai carichi affidati agli agenti della riscossione entro il 31 dicembre 2017.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >