Guide agli adempimenti

L'Anagrafe delle ONLUS

26 Febbraio 2014 | , ONLUS

Sommario

Introduzione | La procedura di iscrizione all’Anagrafe | La natura dei controlli propedeutici all’iscrizione | La posizione degli enti iscritti prima del DM n. 266/03 | La giurisdizione dei contenziosi sui provvedimenti di diniego d’iscrizione e cancellazione | Gli effetti della mancata iscrizione | La mancanza o il venir meno dei requisiti per l’iscrizione | Gli effetti della cancellazione dall’Anagrafe | Il parere dell’Agenzia per le ONLUS nei casi di cancellazione | Gli altri registri normativamente previsti |

 

I requisiti soggettivi ed oggettivi necessari per l’acquisizione della qualifica di ONLUS rappresentano condizioni necessarie, e pur non sufficienti, per il perfezionamento della procedura di acquisizione della stessa. L’art. 11 del cd. Decreto ONLUS (D.Lgs. n. 460/1997), nel delineare gli adempimenti necessari per l’ottenimento della qualifica, prevede l’obbligatorietà di iscrizione all’Anagrafe delle ONLUS. Si tratta di un registro non pubblico, ma di accesso esclusivo all’Agenzia delle Entrate, il quale ha funzioni interne di catalogazione e sistematizzazione ai fini dei controlli e delle verifiche dell’Amministrazione finanziaria e per l’aspirante ONLUS ha una funzione costitutiva del diritto ad usufruire delle agevolazioni previste. Il contributo illustra la procedura di iscrizione all'Anagrafe, chiarendo la natura dei controlli propedeutici all’iscrizione, la posizione degli enti iscritti prima del D.M. 266/03, la questione della giurisdizione dei contenziosi relativi ai provvedimenti di diniego e cancellazione, gli effetti della mancata iscrizione e, da ultimo, la mancanza o il venir meno dei requisiti di legge.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >