Guide agli adempimenti

Ritornano i voucher per l'internazionalizzazione alle PMI: 26 milioni di euro per il Made in Italy nei mercati esteri

08 Novembre 2017 | Impresa

Sommario

Introduzione | Dotazione finanziaria | Beneficiari | L'agevolazione | La domanda | I voucher | Le spese ammissibili e il contratto di servizio | La società di "Temporary Export Manager" | Condizioni per ogni Società TEM |

 

Con il Decreto Direttoriale del 18 settembre 2017 debutta la seconda edizione dei "voucher per l'internazionalizzazione" concessi alle PMI e alle reti di imprese per sostenere la strategia di accesso e consolidamento nei mercati in internazionali. Il decreto prevede una dotazione finanziaria pari a 26 milioni di euro e stabilisce tutte le modalità operative per accedere ai Voucher di internazionalizzazione, di cui al DM 17 luglio 2017 - grazie al quale le PMI usufruiranno di un contributo economico a fondo perduto utilizzabile a copertura del compenso spettante alla società di servizi che fornisce loro consulenza e affiancamento in tutti i processi e i programmi per lo sviluppo della presenza delle PMI sui mercati esteri. Uno speciale stanziamento è previsto solo per le Regioni Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Basilicata, sono regolamentati i nuovi termini e l'iter da seguire per accedere all'agevolazione. Le PMI potranno richiedere i voucher compilando on-line la domanda a partire dal 21 novembre 2017. L'apertura dello sportello è prevista alle ore 10 del 28 novembre 2017.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >