Guide agli adempimenti

Versamento della prima rata IMU 2019 entro il prossimo 17 giugno

28 Maggio 2019 |

Art. 9, co. 1, D.Lgs. 23/2011

IMU

Sommario

Introduzione: l’obbligazione tributaria | Soggetti passivi dell’IMU | Le scadenze per il versamento dell’IMU | Versamento della TASI | Le scadenze per il versamento IMU per gli enti non commerciali | Modalità di determinazione della prima rata IMU 2019 | Modalità di determinazione della rata a saldo IMU 2019 | Fine del blocco delle aliquote dal 2019 | Modalità di versamento | Compensazione dell’IMU con altri crediti tributari nel modello F24 | In caso di omesso o insufficiente versamento | In caso di altri errori nei versamenti | Variazione della titolarità senza responsabilità solidale |

 

Il versamento della prima rata IMU per il 2019 deve avvenire entro il prossimo 17 giugno, sulla base delle aliquote e delle detrazioni previste per l’anno 2018. Eventuali variazioni deliberate dai Comuni – entro lo scorso 31.3.2019 - hanno rilevanza solo in sede di versamento del saldo. Entro la stessa scadenza deve avvenire anche il versamento della prima rata della TASI 2019. Nel 2019 i Comuni possono tornare a modificare in aumento le aliquote, nei limiti massimi di legge, essendosi concluso, senza proroghe, il triennio 2016 – 2018, durante il quale era previsto il “blocco agli aumenti dei tributi locali”. Qualora il Comune abbia deliberato eventuali aliquote diverse da quelle valide per il 2018, se ne terrà conto in sede di calcolo del saldo IMU entro il 16.12.2019, versando l’eventuale conguaglio rispetto alla prima rata.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >