News

Al via la riforma del Fondo di Garanzia per le PMI

Si amplia la platea dei beneficiari del Fondo di garanzia per PMI e professionisti. A partire dal 15 marzo entrano in vigore le nuove disposizioni operative dell'agevolazione e potranno fruirne PMI, professionisti, Start Up, nuove imprese, microcredito. Il Fondo, che affianca le imprese e i professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario, è gestito da Banca del Mezzogiorno - Mediocredito Centrale S.p.A., Gruppo Invitalia, e offre una garanzia pubblica a fronte di finanziamenti concessi da Banche, Società di leasing e altri intermediari finanziari.

 

Nello specifico, le novità dello strumento che entreranno in vigore (e saranno applicate alle richieste di ammissione presentate a partire dal 15 marzo 2019), sono:

  • l’applicazione del modello di valutazione basato sulla probabilità di inadempimento delle imprese beneficiarie;
  •  la ridefinizione delle modalità d’intervento, articolate in garanzia diretta, riassicurazione e controgaranzia;
  • la riorganizzazione delle misure di copertura e di importo massimo garantito;
  • l’introduzione delle operazioni a rischio tripartito, per le quali è prevista un'equa ripartizione del rischio tra soggetto finanziatore, soggetto garante e Fondo.

Si ricorda che, nell’ambito del Fondo di garanzia, è stata istituita la Riserva PON IC, attraverso la quale vengono concesse garanzie, a titolo gratuito, in favore delle PMI del Mezzogiorno. La Riserva PON IC ha una dotazione finanziaria complessiva di 206.000.000 di euro, di cui 194.800.000 euro per i beneficiari di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, e i restanti 11.200.000 euro per i beneficiari di Abruzzo, Molise e Sardegna.

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >