News

Altri chiarimenti sulla comunicazioni dati delle fatture

In riferimento alla comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute/registrate (comprese le bollette doganali), nonché le relative note di variazione nel corso del periodo d’imposta, prevista per il prossimo 28 settembre prossimo, sarà possibile omettere quelli oggetto di trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria (ex art. 3, co. 3, D.Lgs. n. 175/2014). E, comunque, se pure le comunicazioni dovessero ricomprenderli, non vi saranno problemi per l'accoglimento venendo evitate duplicazioni. È quanto hanno fatto sapere i tecnici delle Entrate con un Avviso pubblicato nella giornata di ieri, in calce alla news. 

 

Inoltre, i curatori fallimentari e i commissari liquidatori, continuano dall'Agenzia, sono tenuti ad effettuare la comunicazione dei dati delle fatture della società/impresa fallita o in liquidazione coatta amministrativa rispettando i termini normativamente previsti per l’adempimento, ma con riferimento alle fatture da loro emesse e ricevute/registrate dalla data di dichiarazione di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa. Resta ferma la possibilità per gli stessi curatori e commissari di inviare anche i dati delle fatture emesse e ricevute/registrate anteriormente alla dichiarazione di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa, di cui sono entrati in possesso ai fini dell’assolvimento del propri incarichi.

Leggi dopo