News

Centro di Assistenza Doganale, possibile operare in regime di rappresentanza diretta

Nelle procedure semplificate di domiciliazione il Centro di Assistenza Doganale non deve necessariamente operare in regime di rappresentanze indiretta dell’importatore ma può anche operare in regime di rappresentanza diretta, non potendosi limitare il regime di rappresentanza ai centri di assistenza doganale costituiti a termini del DL 417/91 conv. in L.  66/92 al pari di quella degli spedizionieri doganali a termini dell’art. 40 DPR 43/73 (Cass. 14 gennaio 2020 n. 417).

 

La Sezione Civile Tributaria della Corte di Cassazione ha emesso una sentenza con la quale ridefinisce il proprio orientamento in tema di Centro di Assistenza Doganale (CAD) che operano in procedura domiciliata; essi possono agire in regime di rappresentanza diretta. In precedenza, la Corte aveva sostenuto che essi dovessero operare in rappresentanza indiretta, rispondendo in solido con l’importatore dell’obbligazione doganale. Il nuovo principio di diritto emanato dalla Corte sconfessa tale precedente orientamento, rivelando come non esista nessuna disposizione unionale che preveda un regime di rappresentanza per l’eventuale intermediario. Pertanto, la rappresentanza indiretta non può essere imposta.

Leggi dopo