News

CNDCEC: la centralità della contabilità economico-patrimoniale negli Enti Locali

Negli Enti Locali è sempre più centrale la contabilità economico-patrimoniale. È questo il messaggio del Vicepresidente del CNDCEC, Davide Lo Russo, intervenuto a Napoli al Forum IPSASB, l’organismo internazionale incaricato della redazione dei principi contabili per le pubbliche amministrazioni. 

 

La contabilità economico-patrimoniale - ha spiegato Lo Russo - è uno strumento sul quale investire con convinzione e piena consapevolezza degli effetti positivi che essa può generare in una logica di più efficiente gestione degli enti locali”. “Per i commercialisti – ha aggiunto - non si tratta certo di abolire la contabilità finanziaria, ma di assecondare al meglio sia la nuova normativa italiana, sia un’ormai consolidata tendenza europea che assegna proprio alla contabilità economico-patrimoniale un ruolo strategico”.

Del resto - ha proseguito - i parametri europei e i vincoli di finanza pubblica, facendo venire meno il meccanismo dei trasferimenti dal centro alla periferia, hanno determinato negli anni una rivoluzione nella gestione degli Enti locali del nostro Paese che va assecondata e accompagnata da nuove norme e solide competenze. In questa ottica, il Consiglio nazionale dei commercialisti ha avviato da tempo una collaborazione con la Ragioneria generale dello Stato e con la Corte dei Conti per fare sintesi su questi temi”.

Leggi dopo