News

Commercialisti abilitati come consulenti del lavoro: censimento e rilascio PIN

 

Ai fini del censimento e del rilascio del PIN dall'INPS, i commercialisti che intendono svolgere attività in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale (art. 1 c. 1 L. n. 12/79), e operare quali intermediari nei confronti dell’INPS, dovranno far pervenire una apposita richiesta. A tal fine l'Istituto ha precisato che la casella PEC dc.OrganizzazioneeSistemiInformativi@postacert.inps.gov.it della Direzione centrale Organizzazione e sistemi informativi con oggetto “Censimento iscritti Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili” è destinato esclusivamente agli Ordini provinciali e non ai singoli dottori commercialisti ed esperti contabili.

È solo attraverso tali strutture che l’INPS, in attesa dello sviluppo di un canale diretto con il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, riceve le comunicazioni di iscrizione, cessazione e sospensione dei professionisti iscritti all’ Ordine. In particolare:

  • il professionista dovrà recarsi presso una qualsiasi struttura territoriale dell’Istituto, esibendo il modulo “SC64”, compilato in ogni sua parte, e richiedendo il rilascio del PIN con l’estensione per operare per i servizi aziendali;
  • la comunicazione all’INL, effettuata secondo le modalità di cui alla Nota INL n. 32/2018, deve essere precedente alla presentazione del modulo “SC64” all’INPS in quanto l’assolvimento è condizione necessaria per il rilascio al professionista istante dell’autorizzazione ad operare in qualità di intermediario.

 

Leggi dopo