News

Comuni, riscossione coattiva agevolata

Le iscrizioni e le cancellazioni di ipoteche richieste dai Comuni a garanzia dei crediti riscossi a mezzo di ingiunzione fiscale sono esenti da ogni tributo e diritto. Questo quanto si evince dalla Risoluzione n. 149/E diramata ieri pomeriggio dall’Agenzia delle Entrate in risposta all’interpello di una società concessionaria per la riscossione delle entrate tributarie ed extra tributarie degli Enti Locali.

 

Interrogata sulla possibilità di applicare alle menzionate iscrizioni ipotecarie l’esenzione prevista dall’art. 47 D.P.R. n. 602/1973 a favore dell’Agente della Riscossione, le Entrate hanno fornito le indicazioni richieste sollevando i dovuti distinguo.

 

Come evidenziato dall’istante, con l’art. 7 D.L. n. 70/2011, il Legislatore ha assimilato, da un punto di vista sostanziale, il trattamento da riservare alla riscossione coattiva effettuata dai Comuni a quello previsto per l’Agente nazionale della riscossione. Equiparazione che, secondo le Entrate, e per una ragione di carattere logico-sistematico, è possibile riconoscere anche da un punto di vista fiscale ma pur sempre solo nei confronti dei Comuni dato il tenore letterale del citato art. 7.

 

“Le agevolazioni fiscali previste dagli artt. 47, commi 1 e 2, e 47-bis, del D.P.R. n. 602/1973 (esenzione  e rilascio gratuito delle visure ipotecarie relative agli immobili dei debitori iscritti a ruolo e dei coobbligati, ndr) possono essere applicate” si legge nella Risoluzione “anche nelle ipotesi in cui l’amministrazione comunale provveda a riscuotere coattivamente le proprie entrate tributarie e patrimoniali, sia direttamente che tramite affidamento ai soggetti di cui all’art. 52, comma 5, lettera b), del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446”. “È opportuno evidenziare, tuttavia” ha aggiunto l’Agenzia “che la disciplina in commento è riferita alla riscossione coattiva delle entrate, anche tributarie, proprie dei “Comuni”, non applicandosi dunque alla riscossione coattiva di altre amministrazioni od Enti locali”. 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >