News

Disponibile in bozza il nuovo OIC 16

L’Organismo italiano di contabilità ha pubblicato all’interno del proprio sito, nella giornata di ieri, la nuova versione in bozza dell’OIC 16 dedicato al trattamento contabile delle immobilizzazioni materiali.

 

Le immobilizzazioni materiali, si ricorderà, sono beni tangibili di uso durevole costituenti parte dell’organizzazione permanente delle società, la cui utilità economica si estende oltre i limiti di un esercizio. Il riferirsi a fattori e condizioni durature non è una caratteristica intrinseca ai beni come tali, bensì alla loro destinazione. Esse sono normalmente impiegate come strumenti di produzione del reddito della gestione caratteristica e non sono, quindi, destinate alla vendita, né alla trasformazione per l’ottenimento dei prodotti della società.

 

Possono consistere in:

  • beni materiali acquistati o realizzati internamente;
  • beni materiali in corso di costruzione o produzione;
  • somme anticipate a fronte del loro acquisto o della loro produzione.

 

Entro il contesto appena descritto, il principio contabile OIC 16 ha lo scopo di disciplinare i criteri per la rilevazione, classificazione e valutazione delle succitate immobilizzazioni, nonché le informazioni da presentare nella nota integrativa.

 

Il principio, ricorda l’Organismo, si applica alle società che redigono il bilancio in base alle disposizioni del codice civile. 

Leggi dopo