News

E-fattura, stop alle deleghe tramite PEC

Sta per finire la fase di sperimentazione durante la quale è concesso inviare le deleghe per l'utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica tramite PEC: dal prossimo 31 maggio questa procedura non sarà più utilizzabile. Così stabilisce il Provvedimento Prot. n. 96618/2019, pubblicato ieri dalle Entrate.

 

La nuova prassi modifica il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 5 novembre 2018 con cui erano state definite nuove modalità per il conferimento/revoca delle deleghe per l’utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica. In particolare, in vista dell’imminente avvio dell’obbligo generalizzato di fatturazione elettronica a decorrere dal 1° gennaio 2019, anche al fine di consentire agli intermediari di disporre del tempo necessario per adeguare i propri sistemi alle nuove modalità di attivazione delle deleghe, era stata prevista - in via transitoria - la possibilità, per i soggetti che possono autenticare la sottoscrizione della delega ai sensi dell’art. 63, D.P.R. 600/1973, di trasmettere, tramite posta elettronica certificata, un file contenente gli elementi essenziali delle deleghe conferite, nonché la copia delle deleghe cartacee, che gli stessi sono tenuti ad acquisire preventivamente e conservare, in originale, al fine di consentire gli opportuni controlli da parte dell’Agenzia delle entrate. 

 

Il nuovo Provvedimento, considerata superata la fase di avvio della e-fattura, dispone “a decorrere dal 31 maggio 2019, la soppressione della procedura di invio delle deleghe mediante posta elettronica certificata”.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >