News

ECOFIN, modifiche alla lista dei paesi "neri" e "grigi"

 

Il Consiglio ECOFIN, nella riunione del 10 ottobre, ha rimosso gli Emirati arabi uniti (EAU) e le Isole Marshall dalla lista UE delle giurisdizioni non cooperative a fini fiscali. Ha inoltre rilevato che l'Albania, il Costa Rica, Maurizio, la Serbia e la Svizzera rispettano tutti gli impegni in materia di cooperazione fiscale. Lo si apprende dal comunicato stampa diffuso.

 

Gli EAU e le Isole Marshall hanno approvato le riforme necessarie per onorare gli impegni assunti al fine di migliorare, entro la fine del 2018, l'assetto politico in materia fiscale, introducendo requisiti relativi all'attività economica effettiva. Gli Emirati risultano ora conformi a tutti gli impegni in materia di cooperazione fiscale e possono essere rimossi dalla lista. Le isole Marshall saranno spostate dall'allegato I delle conclusioni all'allegato II in quanto gli impegni del paese in materia di scambio di informazioni su richiesta continuano a essere monitorati dal Gruppo "Codice di condotta" in attesa dei risultati della revisione del forum globale dell'OCSE su trasparenza e scambio di informazioni.

 

Le altre cinque giurisdizioni citate (Albania, Costa Rica, Mauritius, Serbia e Svizzera) hanno attuato in anticipo rispetto al termine pattuito le riforme necessarie per conformarsi ai principi di buona governance fiscale dell'UE.

Tali paesi saranno rimossi dall'allegato II delle conclusioni e non più considerati nel novero grey list.

 

 

Leggi dopo