News

Entro il 30 aprile le domande di adesione alla rottamazione-ter e al saldo e stralcio

Ancora due settimane: c’è tempo fino al 30 aprile per presentare le domande di adesione alla definizione agevolata delle cartelle, beneficiando della rottamazione-ter e del saldo e stralcio.

 

Coloro che vogliono aderire alla rottamazione-ter, possono procedere autonomamente grazie al portale dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione attraverso il servizio “fai-da-te”; oppure, compilando gli appositi moduli cartacei sarà anche possibile procedere grazie alla propria casella di posta elettronica certificata (tanto per la rottamazione quanto per il saldo e stralcio), inviando i moduli all’indirizzo PEC della direzione regionale indicata sui modelli; è sempre possibile la delega ad un professionista di fiducia e la presentazione agli sportelli territoriali dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione.

 

Va ricordato che nel modello di adesione è necessario indicare anche le cartelle di pagamento/avvisi nei quali sono eventualmente riportate le diverse componenti del debito oggetto di definizione. Qualora l’indicazione risultasse incompleta, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli provvederà d’ufficio alle necessarie integrazioni.

 

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione precisa inoltre che coloro i quali, per effetto di pagamenti parziali precedenti, avessero già saldato gli importi dovuti a titolo di capitale e interessi per ritardata iscrizione a ruolo, potranno beneficiare della “definizione agevolata 2018 per le risorse UE” (e, quindi, dell’estinzione delle ulteriori somme dovute), presentando comunque la domanda di adesione, entro la medesima scadenza del 30 aprile 2019.

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >