News

Entro il 31 marzo bisogna rinnovare la CA per la connessione TLS con il server di produzione

19 Febbraio 2019 | Corrispettivo e scontrino fiscale

C’è tempo fino al 31 marzo per aggiornare con la nuova CA (Certification Authority) tutti i dispositivi che colloquiano con il sistema dei corrispettivi dell’Agenzia delle Entrate e tutti i sistemi proprietari che utilizzano le interfacce applicative gestionali. A ricordarlo è la stessa Agenzia, la quale in una nota spiega come procedere.

 

L’Agenzia illustra che la CA rinnovata per la connessione sicura è la “CA Entrate”, quindi per garantire la continuità del servizio al momento della sostituzione del certificato server è necessario configurare il file “CAAgenziadelleEntrate.cer” insieme al vecchio file “CAEntrate.cer”, aggiungendolo nel truststore del sistema (e.g. application server, webserver, ecc.) che effettua la chiamata all’interfaccia applicativa (api rest) di interesse.

 

Questa operazione deve essere eseguita sia sui sistemi che si interfacciano con i servizi dispositivi dell’Allegato Api REST Dispositivi, sia sui sistemi proprietari che si interfacciano con i servizi gestionali dell’Allegato Api REST Gestionali.

 

Il file di interesse “CAAgenziadelleEntrate.cer” è recuperabile accedendo al sito web Fatture&Corrispettivi e quindi alla sezione dedicata ai certificati; successivamente, scaricando la nuova versione del file “CAServizioAECorrispettiviIVA.zip”, recuperando, fra i file presenti, quello di interesse “CAAgenziadelleEntrate.cer”. infine, si procederà con la configurazione del certificato nel truststore del sistema (e.g. application server, webserver, ecc.) che effettua la chiamata all’interfaccia applicativa (api rest) di interesse, senza eliminare quello vecchio “CAEntrate.cer”

Leggi dopo

Le Bussole correlate >