News

Forfettari, limiti all'operatività delle cause ostative

 

La causa ostativa che impedisce di applicare il regime forfettario ai soggetti che esercitano prevalentemente la loro attività nei confronti di datori di lavoro con i quali sono in corso o erano intercorsi rapporti di lavoro nei due anni precedenti (art. 1 c. 57 lett. d-bis) L 190/2014), opera al fine di evitare artificiose trasformazioni di attività di lavoro dipendente in attività di lavoro autonomo nei confronti del medesimo datore di lavoro. Se tale rischio non viene ravvisato, la causa ostativa non dispiega i suoi effetti.

 

Così è avvenuto nel caso preso in analisi dall'Amministrazione finanziaria nella Risp. Interpello AE 9 ottobre 2019 n. 401, riguardante una terapista della neuro-psicomotricità infantile che esercita la sua attività sia in qualità di dipendente di una cooperativa (datore di lavoro) sia in qualità di libera professionista. 

 

Per effetto di un contratto stipulato tra la Cooperativa e l'Agenzia per la tutela della salute (A.T.S.), volto a dare attuazione a un'ordinanza del Tribunale, l'istante si trova ad emettere fatture che non sono intestate, come in precedenza, ai genitori del minore seguìto, né direttamente all'A.T.S., bensì alla cooperativa, che ha assunto contrattualmente l'obbligo per l'Agenzia, e sono saldate da quest'ultimo ente. L'Agenzia delle Entrate, interpellata dall'istante, ha ritenuto che nel caso di specie non operi la citata causa ostativa, non ravvisandosi artificiose trasformazioni di attività di lavoro dipendente in attività di lavoro autonomo nei confronti del medesimo datore di lavoro. In particolare, per le Entrate, l'attività di lavoro autonomo svolta nei confronti di soggetti privati e a loro carico continua ad essere svolta sempre nei confronti di soggetti privati, ma a carico dell'ente pubblico per il tramite della cooperativa, datrice di lavoro dell'istante. Pertanto, ferma restando la sussistenza degli ulteriori requisiti previsti, la terapista del caso di specie potrà applicare il regime forfettario.

Leggi dopo