News

In Gazzetta la riforma del condominio, le novità decorrono dal 18 giugno

L’epilogo di una novella molto incisiva

Dopo circa undici anni di discussione è giunta al traguardo la complessiva revisione della disciplina del condominio, essenzialmente in un’ottica di generale semplificazione e snellimento delle procedure assembleari per l’approvazione di talune decisioni e di maggiore responsabilizzazione dell’amministratore, ridisegnandosi i rapporti tra questi e i condomini. In sostanza la Legge riscrive un’ingente porzione del Codice civile dedicata al condominio, dall'articolo 1118 al 1139, più le disposizioni di attuazione del Codice civile (dall'articolo 61 al nuovo 71 quater) e alcune disposizioni sparse nelle leggi special

Le nuove norme contribuiscono, in alcuni casi, a meglio precisare disposizioni già esistenti, integrandole o chiarendole, in altri casi, invece, recepiscono indirizzi giurisprudenziali consolidatisi in tanti anni di intenso contenzioso, in altre ipotesi ancora intervengono in modo innovativo sulla disciplina, regolando fenomeni di vita condominiale sopravvenuti in epoche relativamente recenti o tematiche rivelatesi meritevoli di apposita regolamentazione rispetto all’impianto normativo preesistente.

 

Novità in tema di amministratori

Nomina obbligatoria quando i condòmini sono oltre gli otto. Possesso di polizza di R.C. professionale su richiesta dell’assemblea. Passaggio di consegne senza ulteriore compenso. Rinnovo tacito dell’incarico annuale, salvo delibera di revoca. Specifica analitica delle competenze all’atto della nomina o rinnovo, pena la nullità dell’incarico. Obbligo per l’amministratore di adempiere agli obblighi fiscali del condominio. Redazione del rendiconto entro 180 giorni. Possesso di requisiti ostativi al ruolo, pena la revoca: assenza di precedenti reati contro il patrimonio, non deve essere stato sottoposto a misure di prevenzione e non deve risultare protestato. Possesso di requisiti professionali, quali il diploma di scuola media di secondo grado e corso di formazione e aggiornamento professionale.

 

Ecco il testo integrale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 293:

Leggi dopo

Le Bussole correlate >