News

Militare infortunato nel periodo di leva, agevolazione IRPEF sulla pensione

14 Agosto 2018 | Sicurezza sul lavoro

L’infortunio occorso al militare gli conferisce l’agevolazione IRPEF sulla pensione. Lo stabilisce la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 13 luglio 2018 n. 18721, con la quale i giudici di legittimità hanno respinto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate avverso un contribuente, che aveva subìto un grave infortunio durante il periodo di leva, facendolo rientrare nella categoria della pensione privilegiata ordinaria tabellare.

 

La Corte ha richiamato il quadro normativo di riferimento, osservando che possono rientrare nella pensione privilegiata, con esenzione dell’imposta sul reddito delle persone fisiche:

  • la pensione di guerra, rivolta ai militari infortunati in guerra;
  • la pensione privilegiata ordinaria, rivolta a chi ha subìto gravi infermità o lesioni nel servizio dello Stato;
  • la pensione privilegiata ordinaria tabellare, erogata in caso di menomazioni riportate a causa del servizio militare di leva.

 

Nel caso di specie, il rilievo concerneva proprio l’infortunio nel periodo di leva obbligatoria, per un incidente occorso nel 1957. La CTR, osservando la documentazione fornita dal contribuente, ritenne innegabile la spettanza dell’agevolazione all’ex militare, demandando all’Agenzia delle Entrate il compito di provvedere all’effettuazione dei relativi conteggi per l’ottenimento del beneficio. Conformemente a quanto affermato dalla Commissione Tributaria Regionale, i giudici di legittimità hanno respinto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate.

Leggi dopo