News

Niente obbligo di fattura per la società che svolge attività di servizi elettronici

 

Con la Risposta n. 96 pubblicata ieri l’Agenzia delle Entrate ha fornito un chiarimento al quesito posto da una società che svolge numerose attività via internet, quali la progettazione e realizzazione di un portale per gestire gli spostamenti e attività, turistiche, ricreative, ludiche, o sportive, la promozione e realizzazione di eventi e siti di natura turistica, culturale e/o ricreativa, e ancora la realizzazione di siti, applicazioni, portali, radio, tv, web tv, iptv, mobile tv, giornali, periodici. Poiché, a fronte di queste molteplici attività, l’emissione giornaliera delle fatture comporta per la società un importante impegno a livello amministrativo, essa chiede se, in sostituzione delle stesse, sia possibile emettere al momento dell’incasso del singolo servizio, la ricevuta (contenente i dati obbligatori), che sarà inviata per e-mail al cliente. Il totale delle ricevute fiscali emesse sarà da annotare giornalmente sul registro dei corrispettivi.

 

Le Entrate hanno specificato che i servizi offerti dalla società istante rientrano tra quelli esclusi dagli obblighi di certificazione. «Ne deriva, per la loro documentazione, che non solo non vi è obbligo di emettere fattura – fatta eccezione per l’eventuale richiesta del committente che agisce al di fuori dell’esercizio d’impresa, arte o professione, oppure quando lo stesso è soggetto passivo d’imposta – ma nemmeno scontrino o ricevuta fiscale».

 

 

Leggi dopo