News

Novità INTRA, le Dogane fanno il punto

Con la Nota n. 110586/RU diramata ieri, l’Agenzia delle Dogane ha fatto chiarezza sulle novità in materia di INTRASTAT: dalle più recenti, vale a dire le ultime semplificazioni previste dal Provvedimento delle Entrate del 25 settembre scorso, a quelle previste dall’art. 13, comma 4-ter del D.L. n. 244/2016 che ha posticipato al 1° gennaio 2018 l’abrogazione dell’obbligo di presentazione alle Dogane degli elenchi riepilogativi concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato membro dell'Unione europea.

 

Secondo quanto chiarito dalla prassi diffusa ieri:

  • solo a decorrere dal 1° gennaio 2018, non sarà più dovuta la presentazione degli elenchi riepilogativi - aventi periodi di riferimento a partire da tale data - concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute;
  • resta, invece, inalterato l’obbligo di presentazione, alla scadenza di rito, degli elenchi INTRA relativi all’ultimo trimestre 2017 ed al mese di dicembre 2017, così come l’obbligo di comunicare eventuali rettifiche agli elenchi INTRA aventi periodi di riferimento antecedenti;
  • a partire dal 1° gennaio 2018, ai fini fiscali, permarrà soltanto l’obbligo di trasmissione degli elenchi riepilogativi concernenti le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese nei confronti di soggetti UE.

 

Le ulteriori novità e semplificazioni di natura statistica, previste dal menzionato Provvedimento del 25 settembre scorso, si applicheranno ai seguenti elenchi riepilogativi aventi periodi di riferimento decorrenti dal mese di gennaio 2018:

  • elenchi riepilogativi relativi all’acquisto di beni (Modello INTRA-2bis);
  • elenchi riepilogativi relativi all’acquisto di servizi (Modello INTRA-2 quater);
  • elenchi riepilogativi relativi alle cessioni di beni (Modello INTRA-1 bis);
  • elenchi riepilogativi relativi alle prestazioni di servizi resi (Modello INTRA-1 quater).
Leggi dopo