News

Nuova flat tax volàno per le Partite IVA

Nei primi tre mesi dell’anno sono state aperte 196.060 nuove Partite IVA, registrando un aumento del 7,9% rispetto al corrispondente periodo dell’anno 2018. Gli andamenti delle nuove aperture sono fotografati dall'ultimo Bollettino pubblicato dall'Osservatorio sulle Partite IVA, relativo al primo trimestre 2019.

 

A dare il maggior impulso agli avviamenti sono state le persone fisiche (+14%) che, in gran parte, hanno aderito al regime forfettario a seguito delle modifiche normative introdotte con la legge di bilancio per il 2019 che ha elevato a 65.000 euro il limite di ricavi per fruire del regime con l’introduzione anche di alcune agevolazioni contributive per coloro che esercitano l'opzione. Nello specifico, nel periodo in esame, 104.456 soggetti hanno aderito al regime forfetario, pari a più della metà del totale delle nuove aperture (53,3%), con un aumento di adesioni di ben il 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. 

 

A livello territoriale, il 45% delle nuove aperture è localizzato al Nord, il 22% al Centro e quasi il 33% al Sud e Isole. Il confronto con lo stesso periodo dell’anno 2018 mostra un generalizzato incremento di avviamenti: i più notevoli in Valle d’Aosta (+26,9%), Calabria (+16%) e Liguria (+12,6%); solamente in Abruzzo si registra una lieve flessione (-1,8%).

 

Sul fronte dei settori, le attività professionali risultano il settore con il maggior numero di aperture di Partite IVA (20,2% del totale), seguito dal commercio con il 17,8% e dalle costruzioni (9,1%).

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >