News

Parlamento lavori in corso al 12 giugno 2019

13 Giugno 2019 | Impresa

Sommario

Tabella di riepilogo | Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi |

Tabella di riepilogo

 

La tabella che segue sintetizza i provvedimenti in corso di approvazione in ambito fiscale e tributario.

 

SOCIETÀ

Argomento

Provvedimento

Assegnato

Già approvato

Prossime fasi

N. atto

 Misure fiscali

 

Conversione in legge del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi

Comm. Riunite V Bilancio e Tesoro e VI Finanze

-

Approvazione Comm. e Aula Camera

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

 

Scadenza del DL:

29/06/19

C. 1807

Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi

 

Prosegue l’esame del ddl di conversione in legge del dl 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi. Si riportano i principali emendamenti di natura fiscale approvati nelle sedute del 10 e dell’11 giugno, molti dei quali ripresi dal progetto di legge (A.C.1074) “Disposizioni per la semplificazione fiscale, il sostegno delle attività economiche e delle famiglie e il contrasto dell’evasione fiscale”:

  • viene previsto che, ai fini del calcolo dell’imposta di bollo sulle fatture inviate attraverso il sistema di interscambio dal 1° gennaio 2020, l’Agenzia delle entrate integri le fatture che non recano l’annotazione di assolvimento dell’imposta di bollo (3.018. Nuova formulazione; 3.014. Nuova formulazione);
  • vengono posticipati dal 30 giugno al 31 dicembre i termini per la presentazione delle dichiarazioni IMU e TASI (3.019., 3.015.);
  • viene stabilito che i redditi derivanti da contratti di locazione di immobili ad uso abitativo non percepiti non concorrano alla formazione del reddito purché la mancata percezione sia comprovata dall’intimazione di sfratto per morosità o dall’ingiunzione di pagamento (3.021. Nuova formulazione, 3.017. Nuova formulazione);
  • viene modificato l’art. 2 DPR 322/1998, differendo il termine per la presentazione delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi e IRAP al 30 novembre, ovvero all’ultimo giorno dell’undicesimo mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta (4.07., 4.013.);
  • viene disciplinato l’istituto del ravvedimento parziale (4.021., 4.024.);
  • viene disposto che, a decorrere dal 1° gennaio 2022, i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati, siano esentati dalla TASI (7.014. Nuova formulazione, 7.013. Nuova formulazione);
  • vengono modificate le disposizioni di cui al c. 2 dell’art. 177 DPR 917/1986 in materia di scambi di partecipazioni (11.01.);
  • viene previsto che, dal 1° luglio 2019, la fattura debba essere emessa entro 12 giorni dall’effettuazione dell’operazione (12.019. Nuova formulazione, 12.024. Nuova formulazione);
  • viene disposto che la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA del quarto trimestre possa essere effettuata con la dichiarazione annuale IVA che, in tal caso, deve essere presentata entro il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo di imposta (12.020., 12.025.);
  • viene introdotto un regime alternativo al rilascio delle dichiarazioni d’intento relative all’IVA, prevedendo tra l’altro che l’intento di avvalersi della facoltà di effettuare acquisti o importazioni senza applicazione dell’imposta debba risultare da un’apposita dichiarazione trasmessa telematicamente all’Agenzia delle entrate anche cumulativamente per più operazioni (12.022., 12.027.);
  • viene disposta la riapertura dei termini per gli istituti agevolativi relativi ai carichi affidati agli agenti della riscossione, fissando al 31 luglio 2019 il termine per la presentazione della domanda e rimodulando il numero e la scadenza delle rate (16.01., 16.054 Nuova formulazione).
Leggi dopo