News

Pressione fiscale sulle famiglie stabile, ma oltre il 40%

Pressione fiscale sulle famiglie stabile, ma sempre molto elevata: è pari al 41,8%. È quanto emerge dal report “Redditi e pressione fiscale delle famiglie” pubblicato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti a cura di Tommaso Di Nardo e Gloria Di Caprera.

 

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha effettuato una rielaborazione della pressione fiscale delle famiglie attraverso l'analisi dettagliata del gettito delle singole imposte con una proiezione dei dati al 2019. 

 

Sulla base di dati ISTAT di Contabilità Nazionale e dei dati MEF sulle entrate tributarie mensili e di rielaborazioni e stime effettuate dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti, la pressione fiscale delle famiglie italiane, al pari di quella generale, risulta pressoché stabile nel 2019, anche se, rispetto alla pressione fiscale generale, è molto indietro nel recupero dello “shock” fiscale registrato a seguito della crisi del debito verificatasi nel 2011.

 

La pressione fiscale si è infatti incrementata nel 2014 e nel 2015, riducendosi leggermente nel 2016 e nel 2017 e stabilizzandosi nel 2018 e nel 2019. Tra il 2012 ed il 2019 la pressione fiscale ha recuperato soltanto 0,18 punti rispetto allo “shock” di 1,8 subìto nel 2012. Nel 2019 restavano ancora 1,63 punti di incremento dovuti allo “shock” del 2012. La ricerca rivela come nel 2012 il peso fiscale aumentò improvvisamente con un incremento pari a 2 punti di Pil, facendo arrivare la percentuale al 43,3% nel 2012 e al 43,4% nel 2014. Nel 2017 (e nel 2018) la pressione fiscale è risultata pari a 41,8%, mentre la pressione fiscale generale è stimata pari al 41,9%.

Leggi dopo