News

Reddito di cittadinanza, al via le domande

A partire da oggi può essere richiesto il Reddito di cittadinanza. Gli interessati, compilato l’apposito modulo reso disponibile dall’INPS, potranno presentarlo in modalità cartacea presso gli uffici postali e i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) oppure on-line, direttamente sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali al link www.redditodicittadinanza.gov.it tramite le credenziali SPID (si veda nostra news del 1° marzo scorso).

 

Il contributo, si ricorda, spetta solo a:

  • cittadini italiani e dell’Unione Europea;
  • stranieri lungo soggiornanti (permesso di soggiorno a tempo indeterminato);
  • stranieri titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente, familiari di un cittadino italiano o dell’Unione Europea (es. la moglie giapponese di un italiano).

Il richiedente, inoltre, deve essere residente in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 anni in modo continuativo.

 

In fase di presentazione della domanda, oltre al modulo dell’istanza, non occorre ulteriore documentazione, bisogna solo aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini ISEE. Sarà l’Inps ad associare l’ISEE alla domanda. Dopo la presentazione si deve attendere la comunicazione dell’INPS di accoglimento o rigetto tramite e-mail e/o sms ai recapiti indicati dal richiedente nel Modello di domanda. in caso di accoglimento, si dovrà aspettare la successiva comunicazione di Poste in cui viene fissato l’appuntamento per recarsi all’ufficio postale a ritirare la Carta Rdc ed il relativo Pin (la carta sarà intestata al richiedente e non è possibile avere più carte). Entro 30 giorni dalla mail o sms dell’Inps che comunica l’accoglimento della domanda, tutti i componenti il nucleo devono rendere la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID).

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >