News

Regimi doganali interessati dal nuovo Regolamento: le specifiche dell'Agenzia

 

Il Regolamento (UE) n. 2018/1063 ha apportato modifiche alla disciplina dei regimi doganali, incidendo su alcune norme del Regolamento (UE) n. 2446/2015. La recente Nota prot. n. 112029/RU sintetizza le precisazioni utili agli operatori.

 

Questi i principali ambiti oggetto di intervento normativo:

  • Ammissione temporanea: è stata introdotta la definizione di “uso commerciale” e “uso privato”, sono state modificate le ipotesi in cui può essere utilizzata la dichiarazione verbale per l’ammissione temporanea e la risportazione e, inoltre, è stata ridefinto il perimetro per il noleggio di mezzi di trasporto per uso privato da parte di persone fisiche residenti nel territorio dell’Unione
  • Perfezionamento attivo 
  • Uso finale: la norma introduce una semplificazione per le industrie che operano nel settore degli oli minerali 
  • Posizione doganale delle merci
  • Transito: si ampliano i casi specifici in cui le merci unionali sono vincolate al regime di transito esterno
  • Esportazione: il Legislatore ha sostanzialmente semplificato i requisiti previsti per gli operatori commerciali, limitandoli a quelli essenziali per il funzionamento del regime di esportazione, fermo restando il requisito dello stabilimento nel territorio doganale dell’Unione della persona che intende assumere la qualifica di esportatore e, come tale, da indicarsi nella dichiarazione doganale
  • Luogo approvato: le merci presentate nel luogo approvato possono essere dichiarate per il regime doganale entro tre giorni, anziché un giorno dalla loro presentazione, come previsto precedentemente

 

Leggi dopo