News

Subentro ad un collega, aggiornato il Codice Deontologico dei Commercialisti

Il Codice Deontologico dei Commercialisti è stato aggiornato, apportando alcune modifiche in tema di subentro dell’iscritto ad un collega in un incarico professionale. Ne dà notizia il Consiglio Nazionale, con l’Informativa n. 10/2019, con la quale il presidente Massimo Miani sottolinea che è «stata precisata la modalità (via pec) con cui l’iscritto è tenuto ad informare il collega dell’avvenuta sostituzione (qualora il cliente non abbia provveduto). Si è altresì provveduto a riformulare anche la disposizione relativa all’entrata in vigore del Codice Deontologico al fine di realizzare l’opportuno coordinamento con la modifica introdotta».

 

Nello specifico, la modifica interviene al comma 2 dell’art. 16 del codice, che si presenta dunque così riformulato:

 

«Prima di accettare l’incarico, ilprofessionista deve: a) accertarsi che il cliente abbia informato il collega della richiesta di sostituzione e abbia manifestato formalmente il recesso dall’incarico professionale; in difetto, provvedere ad informarlo senza indugio tramite p.e.c.; b) accertarsi che la sostituzione non sia richiesta dal cliente per sottrarsi al rispetto della legge, alla corretta esecuzione dell’incarico imposta dal precedente collega o al riconoscimento delle legittime spettanze di quest’ultimo; c) invitare il cliente a pagare tempestivamente il compenso dovuto al precedente collega, salvo che tale ammontare sia stato debitamente contestato».

 

Gli iscritti saranno tenuti ad adottare la nuova modalità di comunicazione a partire dal 1° febbraio 2019, data di entrata in vigore del riformulato art. 16 del Codice.

 

Leggi dopo