News

Torino, nuova area di crisi industriale complessa

Torino è una nuova area di crisi industriale complessa. A stabilirlo è un Decreto pubblicato ieri dal Ministero dello Sviluppo Economico che accertata le condizioni per il riconoscimento di crisi industriale complessa, con impatto significativo sulla politica industriale nazionale, per il territorio del Sistema Locale del Lavoro di Torino, ricomprendente in. 112 Comuni riportati nell’Elenco del Decreto (Allegato 1).  Tra questi, Settimo Torinese, Nichelino, Venaria Reale, Chivasso, Borgaro Torinese e Rivoli. La misura è scattata per via della situazione di crisi economica che sta attraversando il territorio per il ridimensionamento della produzione di auto in Italia rispetto ai principali partner europei, legato a fenomeni di polarizzazione su scala europea, a una perdita di capacità produttiva e a una persistente difficoltà del sistema produttivo regionale ad adattarsi ai mutamenti del contesto competitivo, tecnologico e di mercato.

 

Secondo le procedure, è stato costituito il Gruppo di coordinamento e controllo che risulta così composto:

  • un rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese, con funzioni di Presidente;
  • un rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione generale per gli incentivi alle imprese;
  • un rappresentante della Regione Piemonte;
  • un rappresentante del Comune di Torino;
  • un rappresentante dell’ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane;
  • un rappresentante di ANPAL.

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >