News

Voucher per le PMI ancora bloccati, manca il decreto di copertura

Gestazione lunga per i voucher per la digitalizzazione delle PMI, previsti dall'art. 6, comma 1, del c.d. Decreto Destinazione Italia (D.L. n. 145/2013). Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, il 19 novembre scorso, del Decreto del Ministero dello Sviluppo economico e del Ministero dell'Economia del 23 settembre 2014, che stabilisce lo schema standard di bando e le modalità di erogazione dei contributi, si attendeva l'emanazione del decreto direttoriale del MISE, cui il decreto interministeriale demanda la definizione dei moduli da utilizzare per presentare la domanda di accesso al contributo e dei termini di apertura dello sportello telematico, nonché l’indicazione del riparto su base regionale delle risorse finanziarie disponibili.

Tuttavia, come reso noto dal Ministero dello Sviluppo economico con comunicato diffuso ieri, non è ancora stato pubblicato il decreto del Ministero dell'Economia cui spetta, secondo quanto stabilito dal citato decreto Destinazione Italia, la determinazione dell'ammontare dell'intervento (che non può superare i 100 milioni di euro), e dunque bisogna ancora attendere: il decreto direttoriale verrà adottato - si assicura nella nota - subito dopo la pubblicazione del citato decreto di copertura.

Ricordiamo che i voucher sono concessi a micro, piccole o medie imprese con sede legale o unità locale attiva sul territorio nazionale e iscritte al Registro delle imprese, per un valore non superiore a 10 mila euro, e comunque nella misura massima del 50% delle spese ammissibili, per l'acquisto di software, hardware o servizi per la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico (e-commerce, connettività a banda larga, formazione ICT ecc.).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >