Pianeta IVA di Renato Portale

Split payment, norma contro l’evasione accordata dalla UE

 

Come misura di contrasto all’evasione IVA, la L. n. 190 del 2014 ha inserito il nuovo articolo 17-ter che ha introdotto nell’ordinamento nazionale il meccanismo della «scissione dei pagamenti» (c.d. «split payment») riferito alle cessioni e prestazioni effettuate dalle imprese nei confronti della P.A. La disposizione, che nella sua stesura originaria non si applicava ai compensi soggetti alla ritenuta alla fonte a titolo di imposta sul reddito (esercenti arti e professioni, agenzie di intermediazione, concessioni di brevetti, ecc.), sebbene fosse subordinata all’autorizzazione della UE, è stata resa immediatamente esecutiva dal 1º gennaio 2015. Dopo i decreti attuativi, i primi chiarimenti sono stati forniti con la Circolare n. 1/E del 9 febbraio 2015, cui hanno fatto seguito le Circolari n. 6/E del 19 febbraio 2015 e n. 15/E del 13 aprile 2015. La Decisione (UE) 2015/1401, approvata il 14 luglio 2015, ha dato via libera alla richiesta dell’Italia solo come misura temporanea e l’autorizzazione è stata accordata limitatamente al periodo 1° gennaio 2015 - 31 dicembre 2017.

Leggi dopo