Quesiti Operativi

Dichiarazioni modificative del plafond

 

Un esportatore abituale in data marzo 2017 invia lettera d’intento al fornitore, previa trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate, indicando un plafond di € 200.000. Successivamente, volendo aumentare il plafond, presenta due nuove dichiarazioni integrative, barrando la casella “dichiarazione integrativa” (la prima in data 3 marzo 2017 con un plafond di € 300.000, la seconda in data 28 settembre 2017 con un plafond di € 400.000). Le dichiarazioni integrative presentate sono da considerarsi regolari anche se erano già state effettuate le prime operazioni? Affinché le integrazioni al plafond siano ritenute corrette occorre presentare una nuova dichiarazione con l’indicazione del maggiore importo anziché una dichiarazione integrativa?

Leggi dopo