Quesiti Operativi

Trasformazione di SAS in ditta individuale

 

Una SAS operante nel settore del commercio era costituita da due soci, un socio lavoratore al 99% del capitale (accomandatario) e un socio di solo capitale che all'1% del capitale (accomandante). Il socio accomandante nel mese di ottobre è uscito dalla società esercitando il diritto di recesso. Trascorsi i 6 mesi dall'uscita del socio accomandante, il socio accomandatario ha intenzione di proseguire da solo l'attività. Con lo scioglimento della società per mancata ricostituzione della pluralità dei soci, ma continuazione dell'attività da parte dell'unico socio superstite il passaggio dell'azienda avviene in neutralità fiscale? In particolare la società detiene un immobile strumentale all'esercizio dell'attività. Il passaggio dell'immobile dalla società al socio è soggetta a imposte di registro e/o ad altre imposte? Si possono generare plusvalenze tassabili in capo al socio?

Leggi dopo

Le Bussole correlate >