Bussola

Abbuoni e sconti

28 Settembre 2015 |
Visualizzazione ZEN

Sommario

Introduzione | Sconto mercantile | Sconto finanziario | Aspetti civilistici | Aspetti contabili | Politiche marketing e sconti | Aspetti finanziari e Aspetti gestionali | Aspetti fiscali | Riferimenti |

 

  L’esercizio dello sconto, dell’abbuono o del premio è frequentemente utilizzato nei rapporti commerciali tra operatori economici e tendenzialmente finalizzato alla fidelizzazione del cliente ovvero alla possibilità di conquistare nuovi mercati o nuova clientela. Lo sconto può inoltre assumere la funzione di premio per determinati raggiungimenti di volumi di affari della clientela, sia relativamente ad una transazione, ovvero relativo ad un determinato periodo. È quindi un istituto che solitamente viene rivolto ad un particolare soggetto in relazione alle finalità citate con l’intento di generare un beneficio economico alla controparte al fine del mantenimento del rapporto. In relazione alle modalità e alle finalità l’istituto assume, quindi, denominazione e trattamento differente, sia in relazione agli aspetti civilistici, sia a quelli fiscali. Le classificazioni delle rettifiche relative ai rapporti tra cliente e fornitore possono assumere le seguenti denominazioni: sconto mercantile; sconto finanziario; abbuoni; reso; rettifiche per errori di fatturazione; Premi di quantità. In base alla modalità di formazione dello sconto si possono classificare le figure di:   Sconto contrattuale, intervenuto al momento del contratto tra le parti. Lo sconto contrattualmente previsto può ...

Leggi dopo