Bussola

Abitazione

Sommario

Inquadramento | Regime fiscale dell'abitazione principale. Differenza con la "prima casa" | Agevolazioni imposte indirette | Il concetto di prezzo - valore nella compravendita di immobili ad uso abitativo (L. n. 266/2005) | Detrazioni d’imposta | L'IMU per l'abitazione principale e le rispettive pertinenze | La TASI alla luce della Legge di Stabilità 2016 | Il leasing finanziario per l’acquisto dell’abitazione principale | L'Abitazione secondaria - Regime fiscale | Mancato esproprio della casa di abitazione | Riferimenti |

 

L'abitazione, intesa come l'immobile in cui il soggetto e i suoi familiari risiedono e dimorano abitualmente, rimanda ai concetti giuridici di residenza, domicilio e dimora. A seconda infatti del legame e della destinazione che il possessore fa della propria abitazione, il codice civile e di procedura civile distinguono diverse accezioni e implicazioni giuridiche che naturalmente producono risvolti anche a livello amministrativo e fiscale.   L'art. 43 c.c. sancisce che “Il domicilio di una persona è nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari ed interessi. La residenza è il luogo in cui la persona ha la sua dimora abituale”.   Nulla vieta ad una persona fisica di avere nel medesimo luogo la residenza e il domicilio, mentre con riferimento alle persone giuridiche, quando la legge fa dipendere determinati effetti dalla residenza o dal domicilio si ha riguardo al luogo in cui è stabilita la loro sede (art. 46 c.c.). Inoltre l'inviolabilità del domicilio è un diritto sancito a livello costituzionale, laddove il legislatore espressamente ribadisce che “non vi possono eseguire ispezioni o perquisizioni o sequestri, se non nei casi e nei modi  stabiliti dalla legge secondo le garanzie prescritte per la tutela della libertà personale” (art. 14, co.2, Costituz...

Leggi dopo