Bussola

Accertamento integrativo

Sommario

Inquadramento | Termine per l’accertamento | I presupposti | Riferimenti |

 

  L’accertamento integrativo costituisce una delle forme cosiddette “speciali” di accertamento, oltre a quello propriamente detto: “accertamento ordinario”.   Infatti, con l'introduzione degli esiti delle operazioni di liquidazione e di controllo formale delle dichiarazioni, ai sensi degli articoli 36-bis e 36-ter del D.P.R.600/1973, e con l'accertamento parziale previsto dall'articolo 41-bis dello stesso decreto n. 600 (per l'Iva, dall'articolo 54, comma 4, del D.P.R. 633/1972), in sostanza, almeno teoricamente, adesso il contribuente potrebbe essere raggiunto, per lo stesso periodo d'imposta, da cinque tipologie di atti impositivi: liquidazione della dichiarazione, (articolo 36-bis del D.P.R. 600/1973), controllo formale della dichiarazione (articolo 36-ter del D.P.R. 600/1973), accertamento parziale, accertamento ordinario, accertamento integrativo.

Leggi dopo