Bussola

Amministratore di condominio

Sommario

Nozione | Nomina, durata e revoca | La formazione dell’amministratore di condominio | Funzioni e compiti dell’amministratore | Cessazione | Obblighi “fiscali” in capo all’amministratore di condominio | Riferimenti |

 

  L’amministratore di condominio è il soggetto giuridico preposto dai condomini all’amministrazione di un immobile. Tale soggetto deve, in primis, avere la capacità giuridica di svolgere suddetta mansione e può anche essere estraneo all'edificio di cui si occupa (art. 1106, comma 2 c.c.). In evidenza   Nozione generale di condominio Il condominio è una forma particolare di comunione avente per oggetto un bene immobile. Nel diritto civile, la comunione è la situazione per la quale la proprietà o un altro  diritto reale  spetta in comune a più persone. È regolata dagli articoli 1100 e seguenti del codice civile. Quando il diritto in comunione è quello di proprietà, si parla anche di comproprietà. Se ne distinguono tre diverse categorie: comunione volontaria (dipendente dalla volontà dei partecipanti; esempio: più persone comprano insieme un bene) comunione incidentale (non dipendente dalla volontà dei partecipanti; esempio: più persone ricevono un bene in eredità) comunione forzosa (alla quale non ci si può sottrarre; esempio: condominio degli edifici). La particolarità della forma di comunione consiste nel fatto che ogni condominio ha la proprietà esclusiva di uno o più appartamenti, negozi  o uffici e, contemporaneamente, è comproprietario di alcune parti dell'edificio assi...

Leggi dopo