Bussola

Appalto

02 Luglio 2014 |

Sommario

Principali caratteristiche | Tipi d’appalto | Riferimenti |

 

I mezzi, e quindi la materia, necessari per compiere l’opera devono essere forniti dall’appaltatore, se non è diversamente stabilito dalla convenzione o dagli usi, come da articolo 1658 “fornitura della materia”. Riferendoci sempre alla definizione iniziale di appalto, l’appaltatore ha diritto ad un corrispettivo in denaro, la cui misura e modalità di determinazione se non viene stabilita dalle parti, verranno calcolate con riferimento alla tariffe esistenti o agli usi; in mancanza saranno competenza del giudice. Durante l’esecuzione del contratto può presentarsi la necessità di porre in atto  variazioni del progetto concordato, infatti gli artt. 1659, 1660, 1661 affrontano tre diverse tipologie di esse: “variazioni concordate del progetto”, art. 1659, in base alle quali l’appaltatore non può apportare variazioni alle modalità convenute dell’opera se il committente non le ha autorizzate. Per di più l’autorizzazione deve essere provata per iscritto, e se una volta fatte le modificazioni autorizzate e, il prezzo dell’opera fosse stato determinato complessivamente, l’appaltatore non ha diritto a nessun compenso aggiuntivo, salvo diversa pattuizione; “variazioni necessarie del progetto”, art. 1660, nel caso in cui per l’esecuzione dell’opera a regola d’arte è necessario apportare ...

Leggi dopo