Bussola

Bitcoin

Sommario

Inquadramento | Funzionamento | Mining | Dal mondo virtuale alla realtà | Bitcoin e moneta virtuale a confronto | Regime IVA ed imposte dirette nel cambio bitcoin/moneta tradizionale | I nuovi obblighi di antiriciclaggio | Monitoraggio fiscale | Riferimenti |

 

Il Bitcoin (BTC) è una moneta elettronica creata, da un anonimo con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, nel 2009 ma si riferisce anche al software open source progettato per implementare il protocollo di comunicazione nonché la rete peer-to-peer (P2P) che ne risulta. Questa moneta si è sviluppata attorno all’idea dell’uso della crittografia per controllare la creazione e il trasferimento di moneta, invece che appoggiarsi ad autorità centrali o altri intermediari finanziari; questo perché: i bitcoin sono inviati facilmente attraverso internet senza alcun bisogno di fidarsi di terzi; i trasferimenti sono irreversibili per come è costruito il sistema; i bitcoin sono distribuiti uniformemente mediante il network senza la monopolizzazione delle banche centrali.   In evidenza: Peer-to-peer Per peer-to-peer ovvero P2P, che in italiano significa “pari a pari”, si intende in modo semplificato che non vi è alcuna autorità centrale che svolge la funzione di distribuire la nuova moneta o ne tracci le transazioni; quindi le transazioni commerciali avvengono esclusivamente tra due computer coinvolti nella transazione stessa senza alcun intervento da parte di banche ovvero di intermediari finanziari, assicurando così che i BTC possano essere spesi solo dal possessore degli stessi.

Leggi dopo