Bussola

Bonus IRPEF

26 Marzo 2018 | ,

Sommario

Introduzione | Soggetti beneficiari ed esclusi | Requisiti | Modalità di erogazione | Compensazioni | Restituzione del Bonus | Riferimenti |

 

Il Decreto legge sulla “Spending Review”, varato dal Governo il 24 Aprile 2014 (D.L. 66/2014) e convertito, con modifiche il 23 Giugno 2014 (L. 89/2014), introducendo il cosiddetto “Bonus 80 euro” a favore di quei lavoratori che rispettano determinati requisiti reddituali, si pone come obiettivi fondamentali: l’aumento dei consumi delle famiglie; la riduzione della pressione fiscale e contributiva del lavoratore subordinato. Il fine che tale manovra sembra porsi riguarda non solo il rilancio economico del paese, ma anche, e soprattutto, la creazione di un nuovo rapporto di collaborazione e fiducia con il cittadino.    Con la Legge di Bilancio 2018  si consente di beneficiare del credito IRPEF riconosciuto automaticamente in busta paga ad un numero maggiore di lavoratori dipendenti. La normativa prevista dalla Legge di Bilancio 2018 che modifica i limiti di reddito attualmente previsti dall’art. 13, c. 1-ter, TUIR, salva il bonus Renzi di 80 euro per tutti i dipendenti statali che, con il rinnovo del contratto, rischiavano di vedersi revocare il diritto a percepire il beneficio IRPEF. Il motivo per cui sono stati rivisti al rialzo i limiti di reddito del bonus Renzi 2018 è proprio legato all’aumento degli stipendi per i dipendenti statali. Il Bonus 80 euro per i part-time invec...

Leggi dopo